paesaggi_irpini
FOTO DEL GIORNO
- Mercoledì, 31 Ottobre 2018
Avella - Castello 307 visualizzazioni
DATA 31 Ottobre 2018
ORA 12:00
 
PUBBLICATO da @terry.blonde
VIA Instagram
 

LUOGO Castello
COMUNE Avella




Un tempo giunsero ad Avella un principe persiano e la sua bellissima compagna, fuggiti dalle loro case perchè i familiari di lui gli impedivano di prendere in sposa la ragazza non di nobili origini bensì una semplice contadina.
Egli era gentile e cortese tanto da attirare a se tutta la benevolenza del popolo che contribuì alla realizzazione del castello, nido d'amore del principe e della sua compagna.
Poterono così cominciare a vivere serenamente la loro storia fin quando la ragazza fu colpita da un male oscuro. Furono interpellati i migliori medici della zona ma nessuno però riuscì a capire di che malattia si trattasse e come si potesse curare.
Dopo due mesi di agonia morì, lasciando il principe devastato dal dolore, tanto forte da convincerlo a tornare a casa da solo.
Appena lasciato il castello con il suo cavallo però, udì un suono di lira e una voce melodiosa, quella della sua amata. Si voltò e vide la sua ombra, girò subito il cavallo per raggiungerla ma questo si imbizzarrì scaraventandolo a terra e, prima di svenire, vide un panno sporco di sangue sul quale era scritto, “come in vita ci ameremo anche in morte”. Quando riprese conoscenza una distesa immensa di tombe aveva preso il posto del castello e una di queste era vuota, vi si avvicinò al bordo e si lasciò cadere dentro morendo all’istante.
In tale occasione ad Avella si iniziò a piantare intorno al castello dei semi d’agave, “a miria”, ossia l’invidia, perché per loro, la morte dei due giovani. era stata causata solo dell’invidia.
Ancora oggi molti affermano di vedere nelle finestre del castello, accompagnati dal suono della lira, i fantasmi dei due amanti inseparabili sia nella vita che nella morte.

FOTO PRECEDENTE
«

SAVIGNANO IRPINO
FOTO SUCCESSIVA

CALITRI
»
Altre foto di
AVELLA
» vedi tutte